Biografia

 

Alessandro Bonato, nato a Verona il 22 marzo 1995, ha già al suo attivo un’esperienza da musicista che lo pone tra i giovani emergenti dell’attuale panorama musicale italiano.

Inizia lo studio del violino all’età di 11 anni presso il Conservatorio statale di musica “E.F. Dall’Abaco” di Verona e, successivamente, studia composizione con il M° Federico Zandonà e viola nella classe del M° Igino Semprebon ( di cui è tuttora allievo ).

Avviato precocissimo alla direzione d’orchestra dal M° Vittorio Bresciani, dal 2013 studia e si perfeziona sotto la guida del M° Pier Carlo Orizio ( di cui è assistente ) e si avvale di preziosi consigli del M° Donato Renzetti.

Nel giugno 2013 ha debuttato ufficialmente come direttore, inaugurando la stagione de “I Concerti del Chiostro” alla guida dell’Orchestra del Conservatorio “E.F. Dall’Abaco” di Verona, riscuotendo l’unanime entusiasmo da parte del pubblico e il consenso della critica che così si è espressa: “… un istinto naturale, che assomma precisione e gesto con una freschezza interpretativa e un impeto notevolissimi” (L’Arena).

 

Nel 2014, in occasione della presentazione del “Museo Callas” di Zevio, Bonato ha diretto l’Orchestra Sinfonica Italo Montemezzi di Verona in un galà lirico in onore della Celeberrima cantante.

 

Nel marzo 2016 è stato chiamato a dirigere “Il Flauto Magico” di W.A.Mozart presso la Royal Opera House Muscat in Oman, alla guida della Royal Oman Simphony Orchestra.

Nel gennaio 2017 ha diretto la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo in occasione di un concerto di beneficenza a sostegno dell’associazione ABEO (Bambino Emopatico Oncologico) con la violinista giapponese Kyoko Takezawa presso il Teatro Filarmonico di Verona.

Nel maggio 2017 è stato presente, con due straordinari appuntamenti, all’interno della 54esima edizione del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo: ha diretto infatti la Filarmonica del Festival in un concerto tributo al M° Gianandrea Gavazzeni ( caro amico del Festival ) nella cattedrale di Bergamo ( città del Maestro ) e uno in memoria delle vittime dell’attentato di Piazza della Loggia a Brescia ( solista il violinista Gennaro Cardaropoli ).

Il prossimo aprile 2018 parteciperà al concorso internazionale danese “The Nicolai Malko Competition for young conductors”, essendo stato selezionato, su 566 direttori d’orchestra da tutto il mondo, come uno dei 24 candidati effettivi al concorso ( unico italiano e il più giovane della competizione ).

Nel luglio 2018 farà invece il suo debutto alla guida dell’ Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano.